People part IV: Pride

Avatar admin

·

Nessuna categoria trovata

·

DIGITAL COVER FOR “THE BERGHEM”, 2023


Il Gay Pride, oggi chiamato semplicemente Pride, affonda le sue radici nel 1969 quando dei poliziotti fecero irruzione nel club gay Stonewall Inn di New York picchiando, minacciando e arrestando membri della comunità LGBTQIA+ che, per la prima volta, dopo decenni di soprusi, risposero, non accettando più alcuna angheria.
L’anno seguente fu organizzata una marcia in memoria dell’evento: questa è universalmente riconosciuta come il primo Gay Pride del mondo, chiunque era libero di unirsi alla manifestazione, indossando qualsiasi capo volesse, anche i più trasgressivi e sgargianti.
I detrattori diranno “Una Carnevalata”, ma solo chi nella vita si è sentito escluso dagli altri per non essere qualcosa, è stato trattato male dalla cattiveria dei e delle “bullǝ”, ha visto la tristezza negli occhi delle persone amate, può capire il senso profondo della lotta per rivendicare con orgoglio il proprio io.
Il Pride è un inno alla vita, alla gioia, alla libertà, alla memoria della lotta e della violenza subita per l’affermazione dei propri diritti.
W la libertà, w la diversità, w il Pride.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *